“Cioè, fammi capire Gene, una pizza rettangolare? Cotta nel forno a legna?”

“Si, ora la prepariamo, la proviamo e decidiamo se proporla ai clienti. Accomodiamoci.”

La mia serata al Mamadou era iniziata facendo due chiacchiere con Gene e Marco, anime del locale, sul divanetto situato all’esterno su Via Manzoni a Napoli dove ci godevamo una fresca serata. Fu così che i due vulcanici personaggi partorirono l’idea di una pizza diversa ma rappresentativa, tanto che ha preso il nome del locale, pizza “Mamadou”.

Ma torniamo a quella sera. Mi accomodai a un tavolo ma con divieto assoluto di affacciarmi in cucina per assistere alla preparazione della pizza. Dopo un pò mi arriva la pizza rettangolare che vedete nella foto qui sotto:

“Hai davvero fatto una pizza rettangolare!” Dopo l’iniziale stupore la curiosità ha il sopravvento e si parte con l’analisi autoptica modello CSI.

La pizza ha tre settori, quello centrale è pizza classica con mozzarella di bufala e pomodorini freschi con abbondande basilico e una spruzzata di Parmigiano Reggiano, ma sono i sue settori laterali a dover essere affrontati con la dovuta attenzione.

Il primo cornicione è ripieno della classica scarola affogata napoletana con capperi e olive nere:

Mentre l’altro concione è ripieno di ricotta e prosciutto cotto con un pizzico di pepe:

La decisione difficile e che spetta al cliente, è definire l’ordine di assaggio poichè, di fatto, questa è una pizza composta da tre pizze messe assieme.

“Ti dirò Gene, io penso che questa pizza è proprio buona, ci potresti provare a proporla ai clienti, ma rigorosamente accompagnata da uno splendido Gragnano o da una birra importante. Io propenderei per il Gragnano.”

Così fu che sperimentammo anche gli abbinamenti di vino e birre decretando il vincitore: il Gragnano, ben tallonato da una certa birra…!

Alla fine della prova Gene decreta che la pizza sarà commercializzata con il nome di pizza “Mamadou” tra gli applausi dei fortunati assaggiatori.

Appena il tempo di catturare questo ritratto di famiglia di Gene con la simpatica madre Tonia che mi vidi costretto a lasciare il Mamadou e i suoi allegri animatori per andare a riposare un pò in vista della successiva giornata di lavoro.

Però una pizza Mamadou ogni tanto….se po ffà!

Mamadou Ristorante e Pizzeria

Via Alessandro Manzoni, 83
80123 Napoli
081 645079