Quasi da non credere….tutti noi pendolari “cronici” riuniti non in una carrozza di treno ma al tavolo di un ristorante!

Dopo una lunga e complicata gestazione, durata fin da novembre 2011, questo appuntamento ha visto la luce in una domenica di fine febbraio 2012. Meglio tardi che mai!

Ci incontriamo alla Taverna Mariposa di Pozzuoli dove una splendida tavolata aspetta me con le mie piccole, Antonio Trani con la moglie Alessandra e i due pargoli, Anna Sepe, Gianluca Schiavone, Elda Cortese con Mirko e il piccolo, Rebecca Affabris con il suo Davide.

Fortunatamente il tempo è stato clemente e le temperature sono miti, quindi i bimbi possono divertirsi anche nel cortile.

Sembra anacronistico e dissociante vedersi in un ambiente diverso da quello abituale, ma dopo l’iniziale momento di incertezza sulla scelta dei posti a sedere, derivante dalla disabitudine ad un posto numerato, ci accomodiamo e ci sorridiamo giardandoci.

Una grande famiglia allargata.

La Taverna è un posto allegro e caldo, dal clima molto familiare. Un palco con gli strumenti musicali pronti all’uso indica che qui spesso si suona dal vivo. Infatti non restisto e mi concedo qualche minuto di chitarra acustica. Giusto il tempo per capire che sono fuori allenamento da troppo tempo: annoto mentalmente di voler riprendere a suonare.

La padrona di casa, la signora Adele, sempre sorridente, ci chiede se possiamo partire con gli antipasti e se vogliamo scegliere il vino. Ovviamente la scelta ricade sulle mie spalle e non mi tiro indietro optando per una falanghina flegrea targata Grotta del Sole della famiglia Martusciello di Quarto.

Mentre attendiamo l’arrivo degli antipasti gioco a fare il sommelier in maniera semiseria versando il vino a tutti e cercando, tra le facce divertite e le risate, di illustrare ai commensali di che vino si tratta e come lo si degusta.

Arrivano gli antipasti, e che antipasti. Da soli valgono un pranzo:

  • Angioletti – pastelle fritte con insalata di pomodori e basilico; 
  • Alici fritte sale e pepe 
  • Mini gataeu di patate 
  • Friarielli con scamorzina
  • Tortini di riso
  • Tagliata di formaggi, ricotta e prosciutto crudo
  • Insalata di mare
  • Alici marinate
  • Ostriche

Tra aneddoti e risate il pranzo scorre sereno. I bimbi, con i genitori che a turno li seguono, giocano all’aria aperta nel cortile sotto la grande mimosa che è già in fiore. Il suo profumo inebriante pervade tutta l’aria ed è irresistibile raccoglierne un ramo da regalare a una persona speciale.

Senza alcuna pietà per i superstiti arrivano i primi piatti:

  • Paccheri ai frutti di mare
  • Linguine agli scampi
  • Lasagne
  • Pasta alla genovese

Ma non sarà mica finita qui? Certo che no, infatti ci sono i dolci, tiramisù, caprese e graffe con la Nutella.

Arriva il momento della foto ricordo, a testimonianza della riuscita dell’evento: tutti appaiamo sorridenti, come sempre, dal primo istante di questa giornata. 

Il momento finale è stato emblematico, dopo una giornata da persone libere ci siamo salutati dandoci appuntamento al mattino dopo…in che treno? In quale carrozza? Quale posto?

 

Taverna Mariposa
Via Miliscola, 155  
80078 Pozzuoli (Na)
0818661944