Select Page

Categoria: Vigne e Cantine

Nel ventre di Rionero in Vulture – Cantine del Notaio

Cantine Aperte 2011, voglia di evadere dalla normalità. Voglia di evadere dalla città. Punto il navigatore su Rionero in Vulture per andare a trovare l’amico Gerardo Giuratrabocchetti di Cantine del Notaio e poter finalmente ammirare le sue antiche cantine. L’ingresso La giornata è calda e quasi estiva. Il paesaggio gradatamente cambia mentre valico il confine tra Campania e Basilicata passando dal boscoso e verdeggiante alle campagne sterminate in cui le spighe di grano si agitano al vento imitando il movimento del mare. La primavera lucana è un tripudio di colori e profumi unici. Profumi di terra, di fiori, di aria pulita. Gerardo ci accoglie personalmente alla porta del wine shop e subito posiamo per la foto ricordo della visita. Decidiamo di fare subito la degustazione dei vini per poi passare alla visita delle cantine. Nella rustica e calda sala di degustazione sono in proposta tutti i vini della gamma dell’azienda. Poichè sono alla guida decido di degustare solo i rossi e il passito, giusto un goccio accompagnato da salumi e formaggi locali. I vini in degustazione “L’Atto” Basilicata I.G.T. Rosso da uve Aglianico annata 2009 è il primo: per essere un vino base che fa poco legno (6 mesi) è un ottimo prodotto con aromi di frutta matura erbe aromatiche e speziatura anche in bocca, dove è ricco ed abbastanza equilibrato con un tannino arrotondato ma ancora giovane. “Il...

Read More

Metti un pomeriggio intorno al monte Massico…

Metti un pomeriggio di un giorno qualunque di fine marzo. Quelli in cui ti trovi a gironzolare intorno al Monte Massico ed è immediato e naturale chiamare qualche amico per un caffè. Mi fermo a Falciano del Massico ed Antonio Papa è felicissimo di salutarmi ma invece del caffè mi offre un bicchiere del suo vino passito Fastignano, che beviamo a casa sua davanti al grande camino acceso. Però, come sempre accade nelle improvvisate, il tempo a disposizione scade presto e Antonio, che deve andare in vigna per la consueta “rimboccata di coperte” alle sue preziose gemme, mi offre di seguirlo per prolungare il nostro incontro. Così partiamo per un percorso che ci porterà prima ai piedi e poi a metà del versante sud est del Monte Massico, dove ho la fortuna di poter assistere allo spettacolo dei vigneti che stanno per rifiorire a nuova vita. Un totale di quasi cinque ettari di vita ben nascosta dentro nodosi tralci. Bello il vigneto più antico, con ceppi di altre 85 anni, che danno vita, quando l’annata è buona e lo permette, al passito di primitivo chiamato Fastignano che abbiamo gustato prima. Splendide le vigne che si arrampicano più su verso il monte Massico, affacciate verso Falciano, ubicate in leggero declivio e che spesso vengono attraversate dalle vacche selvatiche che infestano simpaticamente la zona ma che sono una minaccia continua per...

Read More

In cerca di anteprime 2010 – Assaggi dalle vasche: Cantine Federiciane.

04 marzo 2011 – Anche oggi il tempo è pessimo, situazione ricorrente in questo scorcio di fine inverno, ma almeno pare che ora la pioggia voglia concedere una tregua. Visto che è vicino casa mia, ne approfitto per visitare l’azienda vinicola Cantine Federiciane di Marano. La famiglia Palumbo mi accoglie con amicizia, anche se fervono alcuni lavori di miglioria alle cantine e Luca, uno dei quattro fratelli titolari dell’azienda (tre maschi e una femmina), si offre di accompagnarmi a conoscere la loro realtà produttiva che si tramanda dagli inizi del 1900 con suo nonno e, quindi, per  tre generazioni, anche se il brand “Cantine Federiciane” è stato lanciato nel 1998. Luca, che ha studiato enologia ed ha fatto numerosi stages formativi in giro per le terre più vocate al vino d’Italia, ha inteso dare subito un’impronta forte all’azienda con un importante investimento, dotandola di tutte le attrezzature per svolgere in proprio e sul posto, tutto il lavoro sulle vigne e sul vino, a cominciare da un moderno laboratorio dove è possibile effettuare le analisi sui valori di terreni, uve e vini. L’azienda è costituita da una zona commerciale, con punto vendita di ingrosso e dettaglio per vini imbottigliati ed alla mescita, da un grande loggiato in legno dove è allocata la linea di vinificazione, da un capannone in cui vi sono gli uffici, il laboratorio e dove avviene il processo di affinamento dei...

Read More

San Martino in Cantina con la famiglia Di Meo dell’Azienda Agricola “La Sibilla” di Bacoli

Era da tempo che volevo far visita alla famiglia Di Meo dell’Azienda Agricola La Sibilla di Bacoli e quale migliore occasione se non San Martino in Cantina?Infatti La Sibilla era indicato come una delle mète che organizzavano eventi per la ricorrenza novembrina pubblicizzati anche dal Movimento Turismo del Vino. E allora colgo al volo l’occasione, due piccioni con una fava…la visita a una delle vigne più suggestive e panoramiche dei Campi Flegrei e la merenda con tutte le cose buone preparate dalle donne di casa. Il programma diffuso su internet riporta che alle 10 ci si incontra in cantina per la visita all’Azienda, alle 12 presso la Casina Vanvitelliana del Fusaro c’è una rappresentazione tratta da “Lo Cunto De Li Cunti” poema barocco del Cavalier Giambattista Basile in lingua napoletana, e poi a seguire alle 13,30 si fa ritorno in Azienda per la “Marenna con la famiglia Di Meo”. Sono emozionato quando alle 10 varco la soglia del cancello dell’Azienda tenendo per mano le mie due bimbe. Oggi è una splendida giornata di sole e i 16 gradi di temperatura fanno ben sperare per il prosieguo. Sotto il sole autunnale, ma finto-primaverile, i profumi degli orti e degli agrumeti ai lati del viale sono avvolgenti. Arrivo in cantina e mi presento ai simpaticissimi e disponibilissimi Restituta Somma e Luigi Di Meo, che insieme ai figli Vincenzo, Salvatore e Mattia stavano...

Read More

Cronaca di una minivendemmia improvvisata a Cantine Astroni

Sabato 16 ottobre 2010 – Un sabato mattina qualunque. Il tempo non è sincero e non ti da adeguata fiducia per una gita fuori porta o una passeggiata troppo lontano da casa. C’è aria di pioggia; il sole fa capolino tra le nuvole per poi scomparire. Vabbè, tanto devo lavorare. Sono con le mie bimbe diretto ad Agnano, dove devo passare per controllare alcuni lavori in corso, quando mi giunge una telefonata di alcuni amici: “Ciao Mimmo, siamo in giro dalle parti di Agnano, dove hai detto che si trova quella cantina dove ci sono gli asinelli? Sai la piccola Giulia li vuole vedere“. Mai telefonata fu più tempestiva perchè mi trovavo a Pianura ed avevo appena imboccato Via Sartania per scendere ad Agnano. Così gli ho dato appuntamento al civico 48 di Via Sartania dove ha sede “Cantine Astroni” e siamo talmente precisi e tempestivi che giungiamo insieme al parcheggio. Faccio appena in tempo a salutarli ed a dirgli che gli avrei presentato i padroni di casa ma che poi sarei dovuto andare in ufficio quando mi avvisano via telefono che la mia presenza non è necessaria poichè non si poteva lavorare per la minaccia di pioggia. Sono libero. Sulla cima del vigneto scorgo la sagoma di Gerardo Vernazzaro che è intento a vendemmiare la falanghina per il loro vino “Strione“. Dalla sua collina ci accoglie calorosamente lasciandoci campo libero per poter...

Read More