Select Page

Autore: Mimmo Gagliardi

“Profumo di vino di Falerno” una piacevole sorpresa.

29 agosto 2010 – In occasione della festa “Profumo di vino Falerno” l’ultima domenica di agosto ci siamo recati a Falciano del Massico (CE) per degustare questo splendido e discusso vino campano.  Sulle controversie “legislative”, “organolettiche” e “territoriali” del vino Falerno preferiamo non parlare e dedicarci al resoconto della nostra domenica pomeriggio. Falciano del Massico è una antica località in provincia di Caserta situata ai piedi del monte Massico. Nel territorio cittadino vi è anche “Il lago di Falciano”,  antico bacino balzato agli onori della cronaca per il presunto avvistamento di un pericoloso coccodrillo nelle sue acque. Inutile dire che durante la nostra breve visita al lago, che abbiamo trovato affascinante seppur constatando la trascuratezza dell’area pic-nic, non abbiamo avvistato alcun coccodrillo ma un’infinità di insetti tra cui si distinguevano, per la loro particolare ferocia ed accanimento, le zanzare. Ma la nostra visita era dedicata anche  a conoscere una delle locali aziende vinicole, la”Cantine Papa”. Gennaro Papa ed il figlio Antonio erano nel pieno dell’allestimento del gazebo per la serata, ma ci hanno accolto amichevolmente e, con estrema disponibilità, ci hanno illustrato la loro attività, gli inizi, la tradizione di famiglia e gli obiettivi futuri. Antonio Papa è un giovane 32 che da più di 10 anni si dedica alla crescita dell’azienda e della tradizione del Falerno. Ci ha illustrato le origini di questo prodotto, le sue principali caratteristiche organolettiche,...

Read More

Visite in cantina – “Schola Sarmenti”

Tutto è nato, in primavera, in una vineria del centro storico di Napoli: il vino che io e la mia spalla nelle scorribande enogastronomiche Caterina Valia avevamo accuratamente scelto era terminato per cui ci è stato proposto  il “Cubardi”, un primitivo in purezza, coltivato con la tecnica dell’alberello pugliese con bassa resa per ettaro e prodotto in poche bottiglie da una giovane azienda vitivinicola  denominata “SCHOLA SARMENTI”. Ci siamo fidati ed è stato subito amore … La  morbidezza, l’equilibrio e la struttura di questo primitivo sono veramente apprezzabili.  Fallita la ricerca del Cubardi in diverse enoteche della città, siamo ritornati in vineria per altre degustazioni e  poi, un po’ per caso, un po’ per destino, ci siamo ritrovati – dopo qualche mese – a Nardò (LE), nel cuore del Salento, all’interno della sede dell’azienda vitivinicola; è qui che la nostra passione ci ha guidato in una soleggiata giornata dell’estate 2010 per visitare “SCHOLA SARMENTI”. Il direttore tecnico dell’azienda, Alessandro Calabrese, sebbene impegnato nei preparativi per l’imminente vendemmia del primitivo, non ha esitato a dedicarci il suo tempo facendoci visitare la cantina e descrivendoci, con  entusiasmo e  passione, la nascita e la crescita dell’Azienda. L’altro pilastro dell’azienda, Lorenzo Marra, putroppo è assente per impegni di lavoro. SCHOLA SARMENTI, ovvero la scuola dell’innesto del tralcio di vite – il sarmento, appunto – , nasce nel 1999 con l’obiettivo di valorizzare le antiche...

Read More

Altre foto di Malaze’ 2010

Di alcuni eventi di Malazè 2010 ci sono solo le foto senza articoli descrittivi. Cliccate sui titoli per vedere i fotoracconti e buona visione aspettando Malazè 2011: Malazè 2010 – Il mito e i misteri : Acropoli e foresta di Cuma   Malazè 2010 – Dal lago Miseno alla Piscina Mirabile   Malazè 2010 – La cucina delle mamme Malazè 2010 – Tavola rotonda sulla Falanghina con l’AIS Napoli    ...

Read More

Cos’è Giri di vite

Benvenuto a te che sei capitato per caso, o sei venuto apposta a visitare questa pagina. Mi chiamo Mimmo Gagliardi ed è un piacere conoscerti. Nel 2010, grazie a una carissima amica e quasi per gioco, ho intrapreso il percorso per diventare sommelier e così è scoccata la scintilla della passione per il vino. Le esperienze fatte mi hanno fatto venire l’idea di raccogliere, in una sorta di mio contenitore virtuale della memoria, tutti i racconti e le fotografie delle tante esperienze degustative, delle visite in cantina e della partecipazione a eventi eno-gastronomici. Per prima è venuta la pagina Facebook e poi, esattamente un anno dopo, con questo sito web. Così, il 12 aprile 2012, grazie alla indispensabile collaborazione dell’amico e webmaster Antonio Trani, è nato www.giridivite.it, un sito dove poter raccontare, conservare e condividere con chiunque voglia, i miei viaggi e le mie esperienze enogastronomicoculturali.  Oggi Giri di Vite è anche su Twitter, Google+ e Instagram. Grazie a collaborazioni, tra le varie, con il blog di AIS Napoli e con Luciano Pignataro, ho potuto divertirmi a pubblicare diversi articoli sulla mia passione. Le mie due figlie mi seguono sempre pazientemente nei miei Giri e spero che le esperienze che gli sto facendo fare oggi, a contatto con la natura e con i valori veri del lavoro, della naturalità e dell’essenzialità della vita, gli servano un domani per essere persone migliori. Mi piace immaginare che, tra qualche anno, aprendo queste pagine potranno volare con la...

Read More